PENSIONE IN ANTICIPO PER I LAVORATORI IN PART TIME CICLICO VERTICALE

Sei un lavoratore con contratto part-time verticale o ciclico? C’è un’importante novità da conoscere!

L’art.1 comma 50 della legge di Bilancio 2021 ha stabilito che possono essere riconosciute fino a 52 settimane di contributi previdenziali anche se la tua prestazione lavorativa è concentrata solo in determinati periodi dell’anno. L’importante è percepire il minimale contributivo settimanale, che nel 2020 era pari a 206,23 Euro.

Il tuo contratto di lavoro in regime di part-time ciclico verticale si è esaurito entro il 1 gennaio 2021? Devi fare una specifica domanda corredata da idonea documentazione (copia del contratto e dichiarazione del datore di lavoro oppure auto dichiarazione del lavoratore). Non vale se già sei pensionato mentre l’aggiornamento avviene automaticamente, se il tuo contratto è stato avviato dopo la data indicata.

Fino a questo momento, a te che sei un lavoratore part-time verticale con 20 o 24 ore settimanali sarebbero spettate circa 40 settimane di contributi. Ora potresti vederti riconoscere fino a 52 settimane per ciascun anno di lavoro. Grazie a questo intervento sarà più semplice raggiungere il diritto alla pensione. Il part-time ciclico verticale si applica a numerose tipologie di lavoratori della scuola, della ristorazione, dell’industria e del turismo e tu potresti essere uno dei beneficiari di legge. Tu potresti essere uno di loro!

Vieni nei nostri Uffici di Patronato e noi forniremo una consulenza personalizzata. Siamo a L’Aquila, Avezzano, Sulmona, Castel di Sangro, Carsoli, Pescina e Pratola Peligna. Siamo dalla tua parte!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*